Scheda parametrica

La ricostruzione del centro storico del comune dell’Aquila e delle sue frazioni è caratterizzata da norme innovative volte allo snellimento delle procedure tecnico-amministrative ed è basata su un modello parametrico per la determinazione del contributo concedibile gestito attraverso un protocollo di progettazione.
Nel seguito sono riassunte le novità principali e le fasi sostanziali del percorso:

  1. Calcolo del contributo con il modello parametrico basato sul danno e sulla vulnerabilità degli edifici;
  2. Programmazione degli interventi attraverso la redazione del progetto in due parti da presentare in tempi diversi;
  3. Tempi rapidi di istruttoria;
  4. Determinazione,con criteri oggettivi, delle maggiorazioni per gli edifici vincolati, di interesse paesaggistico o di pregio;
  5. Redazione della scheda di accompagnamento al progetto;
  6. Computo unico di riparazione del danno e miglioramento sismico degli edifici, nei limiti del contributo concedibile;
  7. Sostituzione edilizia basata su criteri oggettivi.

La normativa trae spunto da precedenti esperienze adeguate alla realtà specifica dei centri storici abruzzesi ed è stata recepita nel D.P.C.M. 4 febbraio 2013 e nei Decreti n.1 e n.3 dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione di L’Aquila. Fasi sostanziali del percorso:

  1. Individuazione degli interventi, perimetrazione degli aggregati e dei progetti sulla base delle proposte di aggregato e di intervento presentate dai cittadini (DCD 3/2010);
  2. Redazione del Piano di Ricostruzione del comune dell’Aquila e delle sue frazioni;
  3. Redazione del progetto parte prima;
  4. Verifica e controllo del progetto parte prima e riconoscimento del contributo concedibile, anticipazione del 2% del contributo per le spese tecniche e per le indagini sulle strutture e sui terreni di fondazione;
  5. Definizione delle priorità tecniche di intervento per il centro storico del capoluogo e delle frazioni;
  6. Autorizzazione da parte del comune dell’Aquila alla presentazione del progetto parte seconda in base alla disponibilità economica, alle priorità di intervento e alla cantierizzazione;
  7. Presentazione del progetto parte seconda (entro 90 giorni, come da Determinazione n°244 del 28/07/2015) dalla autorizzazione del comune;
  8. Istruttoria del progetto parte seconda e rilascio del contributo a seguito della presentazione del progetto;
  9. Consegna ed inizio dei lavori a seguito del rilascio del contributo.

La scheda per la presentazione dei progetti di ricostruzione in formato editabile e compilabile via Internet, messa a punto nell’ambito del protocollo di progettazione per guidare i tecnici nella redazione delle proposte progettuali, unifica la tipologia e la quantità delle informazioni richieste.

The reconstruction of the center of L’Aquila and its hamlets is characterized by innovative standards aimed at streamlining technical and administrative procedures. It is based on a parametric model for determining the allowable contribution managed through a design protocol.

The main news and the substantial phases of the route are summarized in the following:

  1. The calculation of contribution with parametric model based on damage and vulnerability of buildings
  2. The programming of interventions through the drafting of the project in two parts to be presented at different times;
  3. Short times of investigations;
  4. Determination based on objective criteria of surcharges for listed or valuable buildings;
  5. Drafting of the document accompanying the project
  6. Single calculation of repairing the damage and seismic improvement of buildings, within the limits of the contribution to be granted;
  7. Replacement construction based on objective criteria;

The legislation builds upon previous experiences adapted to the specific reality of the historical centers of Abruzzo and has been transposed by the Prime Minister’s Decree of 4 February 2013 and the Decrees no. 1 and no. 3 of the Special Office for the Reconstruction of L’Aquila. The substantial stages are:

  1. Drafting of the Reconstruction Plan of the City of L’Aquila and its surroundings with the perimeter of the historical centers based on the proposals from the citizens (Decree of the Delegate Commissioner for the reconstruction of L’Aquila no.3/2010);
  2. Redaction of the Plan for Reconstruction of the Municipality of L’Aquila and its fractions
  3. Redaction of the Part One of the Draft
  4. Preliminary investigation and validation of the Part One of the Draft and recognition of the maximum eligible contribution, 2% advance payment of the contribution for technical expenses, structures surveys and for studies on foundation soils;
  5. Definition of technical intervention priorities for the historical center of the capital of the region and its hamlets
  6. Authorization by the municipality of L’Aquila to submit the second part of the project on the basis of economic availability, priorities for intervention and construction works
  7. Presentation of the Second Part of the Draft (within 90 days from the authorization of the Municipality of L’Aquila, in accordance with the Decree no.244 of 28 July 2015);
  8. Preliminary investigation and validation of the Second Part and recognition of the eligible contribution after the presentation of the project;
  9. Delivery and start of work following grant award.

The tab for the presentation of the reconstruction projects in editable format and compiled via Internet – developed under the design protocol to guide technicians in drafting project proposals -unifies the type and quantity of information required.

Normativa di riferimento

Decreto USRA n.15/2019

Decreto USRA n.13/2018

Decreto USRA n.12/2018

Testo Coordinato con le modifiche di cui al Decreto n.12/2018

Decreto USRA n.11/2017

Decreto USRA n.9/2017

Decreto USRA n.8/2017

Decreto USRA n. 7/2016

Decreto USRA n. 6/2016

Decreto USRA n. 5/2014

Decreto attuativo n. 4:

Decreto n.4- Disposizioni varie in materia di ricostruzione privata

Adozione Decreto n.4 “Disposizioni varie in materia di ricostruzione privata”

Decreto attuativo n. 3:

Decreto n.3: Disciplina per la progettazione e la realizzazione degli interventi sugli edifici privati, ubicati al di fuori dei centri storici del comune di L’Aquila danneggiati dal sisma del 2009

Adozione Decreto n.3 “Disciplina per la progettazione e la realizzazione degli interventi sugli edifici privati, ubicati al di fuori dei centri storici del comune di L’Aquila danneggiati dal sisma del 2009″

Decreto attuativo n. 1:

Decreto n.1: Disciplina per la progettazione e la realizzazione degli interventi sugli edifici privati, ubicati nei centri storici del comune dell’Aquila danneggiati dal sisma del 2009

Allegato 5: Scheda di accompagnamento al progetto – parte prima (nuova versione)

DPCM 4 febbraio 2013

Ordine di servizio n.2/2015

Ordine di servizio n.3/2014

Ordine di servizio n.2/2013

Ordine di servizio n.1/2013

Determina n. 194 del 29/10/2013: Redazione del progetto parte-seconda ai sensi dell’DPCM 4 febbraio 2013 e Decreti USRA n.1 e n.3

Determina n. 302 del 26/09/2014: Presentazione e istruttoria di scheda parametrica e di progetti parte seconda

Determina n. 55 del 25/02/2015: Direttiva istruttoria controllo progetti a campione

Determina n. 244 del 28/07/2015: Modifica dei tempi di presentazione del progetto parte seconda (Modifica art.2 comma 1 Det 194/2013)

Determina n. 341 del 09/09/2016: Incremento pregio per centri storici delle frazioni del Comune di L’Aquila

Determina di approvazione della procedura straordinaria per la presentazione dei progetti a seguito della emergenza COVID-19

 Determina

Modello di asseverazione – pdf

Modello di asseverazione – editabile